cambiare

I Top 10 Errori Di Chi Vuol Cambiare Ma Non Ci Riesce (e Come Rimediare) – PARTE 2

Due settimane fa abbiamo parlato degli errori commessi da chi vuole cambiare vita, ma non ci riesce. Oggi entriamo nel vivo della cosa e parliamo dei top 5 errori della lista.

Se ritieni di non aver commesso nessuno di quegli errori, ottimo! Se invece ti sei riconosciuta in alcuni di essi, tranquilla: non fartene una colpa. L’importante è rimediare e rimettersi in carreggiata.

Bene, pronta a scoprire quali siano i top 5? 🙂 Partiamo!

5- ARRENDERSI AL PRIMO OSTACOLO

Poi c’è questo. Quello di gettare la spugna al primo NO, al primo ostacolo, alla prima porta chiusa. Macché, credevi fosse una passeggiata?

Forse non te lo ricordi, ma quando eri bambina e stavi imparando a camminare sei caduta più volte. E più volte ti sei rialzata. Finché un giorno, con grande felicità di mamma e papà, hai cominciato a camminare da sola. E poi a correre.

Cambiare è la stessa cosa. C’è chi ce la fa al primo colpo ma molto spesso non è così. Quindi, non aspettarti un percorso perfetto, sappi che imprevisti e difficoltà possono presentarsi.

Rimedio: Quando incontrerai un ostacolo e sarai lì lì per mollare, ricorda i motivi per cui hai deciso di cambiare. La tua mente potrebbe metterti alla prova, tu non cedere alle scuse. Rialzati e continua. Se il motivo per cui lo fai è abbastanza importante, prima o poi ce la farai 😉

4 – PENSARE CHE LA FELICITÀ ARRIVERÀ SOLO DOPO IL CAMBIAMENTO

cambiareQuesto è un errore che ho commesso anche io. Quando non avevo ancora il visto di lavoro a Singapore, spesso mi sentivo abbattuta e depressa.

Pensavo che la felicità sarebbe arrivata solo quando finalmente avrei conquistato quel pezzo di carta. E l’idea di non poter lavorare e guadagnare mi tormentavano.

Quando quel pezzo di carta l’ho finalmente ottenuto, dopo l’euforia iniziale mi son ritrovata a chiedermi: e mò, cosa faccio?

Pensavo che la mia vita sarebbe diventata bellissima e che finalmente mi sarei sentita realizzata. E invece no, avevo “semplicemente” ottenuto un visto (che in realtà, non è assolutamente cosa semplice…).

Ebbene, ho capito che potevo godermi il viaggio e apprezzare ogni momento del mio presente. Perché ogni giorno è fatto di piccole cose che mi rendono felice 🙂

E non importa se per ora il mio business non è ancora alle stelle o se non sto ancora guadagnano una sfracca di soldi: sto facendo il lavoro che amo, ogni giorno mi sento realizzata.

Rimedio: Detto banalmente, il rimedio a questo errore è la gratitudine. Più ti rendi conto di quanto sia ricca, bella, emozionante la tua vita, anche nelle piccole cose, più sarai felice. E più sarai capace di apprezzare il viaggio, senza focalizzarti esclusivamente sul risultato.

Un modo semplice per provare gratitudine è questo: ogni sera, prima di dormire, annota su un diario le 3 piccole cose di cui sei soddisfatta e/o che ti hanno resa felice. Il solo fatto di pensarci ti farà sentire serena. Funziona, te lo assicuro 🙂

3 – FARSI FRENARE DALLA PAURA DI FALLIRE

Eccoci nei top 3!! Sono stata molto indecisa sull’ordine da dare a questi errori. Forse potrei metterli tutti allo stesso posto. Comunque, andiamo con ordine.

LA PAURA DI FALLIRE!!! Eh sì, quante volte l’ho avuta! E quante volte ho sentito le mie clienti chiedermi: “Ma se poi non dovessi riuscirci? Se poi dovessi fallire?”

Guarda, è normale. Tutti noi abbiamo paura. Anche persone con anni e anni di esperienza alle spalle, di fronte ad una situazione nuova, provano un minimo di paura.

Rimedio: Come suggeriva Lucia Giovannini, come cambierebbe la situazione se invece di “paura”, la chiamassimo “eccitazione”? La paura può diventare un’alleata!

Oppure, come consigliava Cecilia Sardeo, prova a immaginare se dovessi realmente fallire: quali sono i passi da compiere per tornare indietro, per tornare allo status quo? Probabilmente, sarebbero meno spaventosi di quanto ti aspettassi!

2 – VOLERE CERTEZZA O PERFEZIONE A TUTTI I COSTI

cambiareAl secondo posto metto questo: aspettare che tutto sia perfetto e che ogni cosa sia definita con certezza.

Troppo spesso le persone dicono di non essere pronte perché vogliono la soluzione ideale, il pacchetto con i fiocchetti, il servizio all-inclusive. Eh no, non funziona così cara mia. Quasi sempre, cambiare significa fare un salto…nel vuoto.

Certo, potrai prevedere determinate cose, ed è bene che tu lo faccia (ad esempio, creandoti un piano d’azione). Ma poi, aspettati sempre una certa dose di imprevedibilità.

Si chiama VITA! E per fortuna è così! Se tutto fosse certo e predefinito, sarebbe una noia mortale!

Rimedio:  L’unica cosa davvero sensata da fare in questo caso è partire quando non si è ancora pronti. La chiarezza arriva grazie all’azione. Solo una volta che avrai sperimentato, capirai cosa può essere fatto diversamente o meglio.

Continuando a tentennare, corri il rischio di trascorrere la tua intera vita.. su un piede solo, impossibilitata sia ad avanzare sia a tornare indietro.

1 – NON AVERE FIDUCIA IN SE STESSI

Tadaaaaa!!! Eccolo qua!! Il top del top degli errori che impediscono di cambiare! Ammettilo, è successo anche a te! Tutte, dico tutte, le persone con cui ho lavorato mi hanno confidato che a frenarle è stata la mancanza di confidence, di fiducia in sé stessi.

Quante volte è successo anche a me! Quante volte mi capita ancora, figuriamoci! Non le conto nemmeno più, tanto so che può succedere. E cosa faccio?

Semplice, mi dico: “Ah, eccola qua, quella sensazione di mancanza di fiducia“… Poi mi pongo questa semplice e al contempo potentissima domanda:

Che cosa farei se sapessi di essere la migliore al mondo in quello che faccio?

I crediti di questa domanda vanno a Marie Forleo, grande imprenditrice e fonte di motivazione! A me questa domanda riscalda il cuore: ha il potere di infondermi calma e fiducia. Prova anche tu, vedrai che effetti!

Rimedio: Quindi, che cosa faresti se sapessi di essere la migliore al mondo in quello che fai? Anche se non lo sei (ancora), fai finta di esserlo. Come ti comporteresti? Che cosa diresti? Come ti parleresti? 

E se queste domande ancora non ti bastano, dai un’occhiata a questo articolo, dove ti spiego come vincere la paura di non essere all’altezza.

CI SIAMO, ORA TOCCA A TE

cambiareOra mi piacerebbe sapere da te quali di questi errori hai commesso o stai commettendo, e che cosa hai fatto per rimediare.

Scrivimelo nei commenti qua sotto. E se hai qualche strategia che ha funzionato benissimo per te, non scordarti di condividerlo, sempre nei commenti 😉

Se hai trovato utile questo post, non dimenticare di condividerlo con chi può averne bisogno e regalami un mi piace sulla mia pagina Facebook. A te non costa nulla, a me regala gioia e soddisfazione. THANK YOU! 🙂

Un abbraccio,

Anh

P.s. E se davvero vuoi cambiare, ho preparato per te un modulo gratuito che ti aiuterà a cambiare vita e a realizzare te stessa.